WORLD PROCESSING TOMATO CONGRESS – SANTIAGO DEL CILE – marzo 2016

Il mondo del pomodoro da industria si è dato appuntamento a Santiago del Cile dal 6 al 9 marzo scorso, dove si è svolta la dodicesima edizione del World Processing Tomato Congress, organizzata da Chilealimentos A.G. assieme al World Processing Tomato Council.

Nella stessa sede e durante gli stessi giorni si è svolta anche la quattordicesima edizione del Simposio Internazionale del pomodoro da industria, organizzato invece da International Society for Horticultural Science (ISHS).

L’evento ha quindi illustrato temi di assoluto interesse per tutti gli operatori della filiera, primo fra tutti i dati produttivi e le relative previsioni in tutte le maggiori aree produttive nelle diverse parti del mondo, con particolare attenzione all’area americana.

Nel 2015 si sono prodotte nel mondo 41,3 milioni di tonnellate, 1,5 milioni di tonnellate in più rispetto all’anno prima. Dalla California arriva il 32% circa del prodotto mondiale, seguono a ruota la Cina (14%) e l’Italia (13%). La produzione registrata è stata la seconda di sempre (poco al di sotto di quella del 2009).

Per il 2016 le previsioni sono di un calo fisiologico delle produzioni in seguito ad un abbassamento annunciato delle superfici (soprattutto nel continente americano).

HM.CLAUSE non poteva mancare all’appuntamento e rappresentanti italiani e soprattutto del continente americano si sono ritrovati in questo scenario a discutere di tematiche relative all’oro rosso, ma anche ad argomenti strettamente legati a questo, come il miglioramento delle tecniche colturali e i cambiamenti climatici.

HM.CLAUSE negli ultimi tempi è entrata di prepotenza nel mercato delle sementi del pomodoro da industria, con una presenza sempre crescente in tutti e due gli emisferi:  aumenti importanti si sono registrati negli USA e in Sud America, in particolare in Argentina.

Anche in Italia la genetica HM.CLAUSE ha dato i suoi frutti, affermandosi con varietà squadrate importanti come PIETRAROSSA F1 e più di recente LITHOS F1, ARDITO F1 e PERORO F1; non mancano le scelte nelle tipologie allungate con DRES F1 e FRED F1 (vedi catalogo pomodoro da industria). La ricerca non si ferma e verranno provate quest’anno 2 ibridi di squadrato (HMX 4901 F1, con resistenza intermedia al TSWV, e HMX 4900 F1) ed 1 di allungato (HMX 5902 F1, IR al TSWV).

In chiusura di manifestazione gli organizzatori del Congresso hanno dato appuntamento ai presenti a giugno 2018 in Grecia.